Sport

Torino: Comitato sicurezza, festa San Giovanni si farà

Torino: Comitato sicurezza, festa San Giovanni si farà”

"Uniti nel ricordo per Erika": è questo lo striscione comparso oggi in piazza San Carlo, a Torino, nel giorno di lutto cittadino per la 36enne di Domodossola morta nei giorni scorsi dopo essere stata colpita da un infarto nella notte di panico dello scorso 3 giugno, durante la proiezione su maxi schermo della finale Champions. I fuochi artificiali saranno ad impatto contenuto rispetto all'anno scorso, con una durata complessiva non superiore ai 32 minuti.

"In questi giorni ho pensato a lungo agli avvenimenti di piazza San Carlo, e mi sono tornati in mente quei giorni di dieci anni fa: le nostre famiglie avevano apprezzato il gesto di Chiamparino, che decise di annullare festa e i fuochi d'artificio in segno di lutto", ricorda Antonio Boccuzzi, l'operaio superstite nell'incendio alle acciaierie. Così la sindaca Chiara Appendino, ha annunciato che non saranno revocati i festeggiamenti del patrono San Giovanni, in programma sabato. Oggi, in tutta la città, le bandiere sono a mezz'asta.

Martedì è previsto un nuovo vertice in Questura.

UN MOMENTO PER ERIKA - Durante il tradizionale Farò del 23, verrà dedicato un momento a Erika. "Torino è una città che ha sempre saputo reagire alle difficoltà, conservando la memoria del passato ma con lo sguardo rivolto al futuro - ha aggiunto Appendino -. Il 24, invece, in piazza Vittorio saranno garantiti i massimi standard di sicurezza per tutte le persone che vorranno assistere ai fuochi d'artificio". Lo striscione è stato appeso vicino alle transenne del parcheggio sotterraneo, che quella sera si sono piegate sotto il peso della folla impazzita.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato