Esteri

Dimentica la moglie e se ne accorge dopo 40 chilometri

Dimentica la moglie e se ne accorge dopo 40 chilometri”

L'uomo, preso dal panico e l'agitazione, pensava che la consorte fosse caduta dalla moto. Il 59enne l'aveva lasciata a terra a Moncalvo d'Asti, a 40 km da Chieri, dove si è accorto di essere solo. La coppia si è fermata a Moncalvo per una piccola pausa, poi il motociclista è ripartito. E allarmato ha chiamato il 112.

Una storia drammatica, soprattutto per il senso di disperazione che ha coinvolto uno dei due involontari protagonisti, ma che in realtà starebbe benissimo all'interno del canovaccio della commedia all'italiana degli anni Settanta. "Non posso chiamarla, il suo cellulare è rimasto nel bauletto della moto, aiutatemi", ha implorato i carabinieri della compagnia di Chieri che hanno ricostruito con il motociclista il tragitto appena fatto per coordinare le ricerche.

"L'ho persa, sono disperato", ha detto ai militari, che si sono affrettati a raggiungerlo per ricostruire il percorso fatto. La donna, sconcertata, era rimasta a piedi nel piccolo paese, senza effetti personali e senza telefono. La donna si era fatta prestare il cellulare da un passante e lo ha chiamato con toni che non devono essere stati molto tranquilli. Anche se, spiegano i carabinieri, la disavventura si sarebbe conclusa con una risata.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato