Economia

Ruediger: "Razzismo? Nonostante gli slogan, in Italia non cambia nulla. Facile parlare…"

Ruediger:

Antonio Rudiger mette in chiaro che le ambizioni della Germania sono quelle di sempre anche se il ct Loew ha lasciato a casa parecchi titolari, portando alla Confederations Cup una rosa 'sperimentale' in vista del Mondiale del prossimo anno. E' una gioia enorme essere qui. "Oggi guarderemo la partita, domani vedremo il campo per la prima volta e potremo sbirciare da vicino gli avversari - ha dichiarato ai media teutonici - Questo torneo sarà un'occasione per provare la mia bravura. Giocare a 3 o a 4 non è un problema".

Non manca poi una considerazione sul mercato: "Vedo gli sviluppi in maniera positiva". I club di Milano soprattutto potrebbero diventare più forti.

In Italia invece le cose vanno molto diversamente secondo Rudiger: "Siamo nel 2017 e certe cose non dovrebbero succedere".

Oltre all'Inter, Rudiger ha diversi estimatori all'estero, specie nella Premier League inglese. Poi, qualora l'avvertimento non dovesse bastare, mi piacerebbe che venisse interrotta la partita. "Con tutto il rispetto, è facile parlare per le persone che non hanno il nostro colore della pelle, facile dire che dovremmo rimanere calmi". In giro si leggono tante pubblicità che recitano 'no al razzismo', ma in Italia niente è realmente cambiato. Non sai cosa si prova a subire una cosa simile.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato