Esteri

Raggi: "Sto invertendo la rotta, così cambieremo Roma in 5 anni"

Raggi:

Intanto la Raggi, tramite il suo solito appuntamento con i cittadini romani, ha sottolineato una buona notizia che la città e gli appassionati di storia e cultura aspettavano da oltre tre lunghi anni: sono ripartiti i lavori che porteranno alla riapertura del Museo della Civiltà Romana. E promette di aver posto le basi per una vera e propria rivoluzione.

"Abbiamo in campo - ha risposto - moltissimi progetti: stiamo piano piano cambiando tutto il sistema". Siamo all'inizio di una sfida lunga cinque anni. "Li conoscevamo e li stiamo affrontando con un'azione di programmazione di medio e lungo periodo".

Significativi sono anche i numeri che riguardano l'elettorato del M5S: a giudicare positivamente l'operato della sindaca è il 47% di chi vota Grillo (era il 53% nel settembre 2016), mentre a giudicare negativamente l'operato della sindaca è il 41,2% degli elettori (era il 27% nel settembre 2016). Così la sindaca di Roma, Virginia Raggi, a margine della sua visita al Teatro Patologico, a chi le chiedeva che voto si dà dopo un anno di mandato al governo della Capitale. L'onestà è la base dalla quale partire. "Ci sono risultati che passano in sordina ma costituiscono una rivoluzione rispetto al passato Roma per la prima volta ha approvato dopo decenni il proprio bilancio preventivo a gennaio". "E si vedono i primi segnali di un cambio di rotta, nonostante le resistenze di chi si oppone al cambiamento e di coloro che, dopo essere stati causa di molti dei problemi degli ultimi 20 anni, propongono di rimanere immobili", afferma ancora. Guarda caso uno dei settori su cui Mafia Capitale aveva puntato le sue mire. È reale. E quella possibilità di riscatto dobbiamo darla a Roma perché la merita. Abbiamo negli occhi un futuro che a poche migliaia di chilometri da qui è già presente. Ma allo stesso tempo non c'è dubbio che abbiamo messo la parola fine ad un sistema corrotto che per anni ha mangiato i soldi delle nostre tasse per avvantaggiare pochi e ha fornito servizi sempre più scadenti e non all'altezza di una grande capitale. È un cammino che dobbiamo fare insieme. La Raggi conclude la missiva ringraziando tutti i romani "di ogni provenienza, passione politica" e promettendo di continuare a fare del suo meglio "con il massimo impegno perché fare qualcosa per la propria città e per la propria comunità è un onore".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato