Intrattenimento

Milano, ergastolo a Pellicanò per la strage nella palazzina di via Brioschi

Milano, ergastolo a Pellicanò per la strage nella palazzina di via Brioschi”

Milano, 19 giu. - Giuseppe Pellicanò, accusato di devastazione e strage per l'esplosione di una palazzina in via Brioschi a Milano, è stato condannato dal gup Chiara Valori all'ergastolo.

Per quanto riguarda i risarcimenti, il pubblicitario dovrà versare 1 milione 760mila euro alla famiglia Masella, e un milione e mezzo ai familiari dei due vicini di casa marchigiani morti nell'esplosione. La difesa aveva sostenuto che il pubblicitario non aveva intenzione di uccidere che ha tentato di dimostrare che non si figuravano i reati di strage e devastazione. Per la sola devastazione è stata riconosciuta l'aggravante di aver "commesso il fatto in presenza o in danno" di minorenni per Pellicanò.

Con la sentenza con cui è stato condannato all'ergastolo Giuseppe Pellicanò, è stato anche dichiarato decaduto dalla potestà genitoriale sulle due bambine, di 7 e 11 anni, che rimasero ferite gravemente a causa dello scoppio.

Il vizio parziale era stato indicato in una perizia psichiatrica che ha evidenziato la depressione sofferta dall'uomo.

Il 52enne, quando ha manomesso i rubinetti del gas della sua cucina per far esplodere l'appartamento, stava assumendo psicofarmaci, cosa non menzionata dal giudice che non ha concesso dunque all'imputato l'attenuante della semi infermità mentale. Il legale di parte civile ha chiesto un risarcimento di 1,2 milioni per genitori e fratello di Chiara. Alle due figlie minori di Pellicanò e Masella vanno 400mila euro ciascuna. Nella scorsa udienza i genitori della coppia di fidanzati uccisi avevano depositato una lettera: "I nostri ragazzi vittime indirette di un conflitto maturato in un circuito domestico di cui erano totalmente estranei sono innocenti in senso assoluto". Se i successivi gradi di giudizio confermassero questa impostazione, Pellicanò non sarebbe più tecnicamente padre delle due figlie naturali.

Tra le parti civili anche alcuni abitanti del condominio di Via Brioschi, gravemente danneggiato dalla deflagrazione: riceveranno una provvisionale di 3 mila euro ciascuno.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato