Sport

Marotta conferma: "Donnarumma? Abbiamo il dovere di provarci"

Marotta conferma:

"Quando un giocatore è sul mercato, la Juventus ha il dovere di provarci". Sono aumentati gli investimenti sul mercato, ma anche i ricavi: "nella gestione Agnelli sono state valorizzate al massimo le risorse".

"Valutando le caratteristiche tattiche e l'investimento non ci interessa: non spenderemo 100 milioni per lui".

"Non possiamo escludere cessioni eccellenti, non per nostra volontà: ci sono società che possono dare ingaggi più alti". A Cuadrado e Bonucci?

"Non ne abbiamo sentore". Cosa ha detto Alex Sandro dell'offerta? Mandzukic resta? Sì, Marchisio idem. Per soddisfare le sue richieste è sul mercato.

Al momento il Milan non sembra volerlo cedere, ma se proprio lo dovesse fare porrebbe condizioni imprescindibili. Il Sole 24 ORE si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l'ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.

Sui prossimi colpi: "Schick?".

La telenovela che ha come protagonista Gianluigi Donnarumma avrà ancora molte puntate.

Al momento le ipotesi più probabili, scartato il PSG, che preferisce Oblak, sembrano essere ilReal Madrid (c'è chi parla di un possibile scambio con James Rodriguez) e la Juventus. Conosco i regolamenti e mai mi sarei avvicinato a un giocatore di un altro club. Quando ti trovi il contratto in scadenza è normale una certa effervescenza nei giocatori e nei loro rappresentanti.

"È stato il pensiero di una notte, tanto che a noi non ha manifestato nulla". No. Nella rosa ci sa ranno innesti di qualità, non comprimari. I nostri programmi sono di costruire una squadra sempre più competitiva, mantenendo l'equilibrio tra optimum finanziario e optimum sportivo. Il concetto vero è che oggi sono i più forti.

LITIGIO BONUCCI-DYBALA A CARDIFF - "Ero lì". Lite negli spogliatoi? Smentisco nel modo più assoluto.

CALCIO ITALIANO - "Il modello del mecenatismo è scomparso". E quello degli investitori stranieri è esclusivamente di business. Intanto Orsolini e Schick sono affari fatti: "Orsolini parte con noi, entro il 30 agosto decideremo, per Schick aspettiamo l'annuncio". Se baratterei il settimo scudetto con la Champions? Sarebbe impossibile pensare che la Juventus possa estraniarsi da una situazione simile, anche nell'ottica di ricerca di un erede per Buffon.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato