Nazionale

Magenta/Casa Vincenziana: il 20 giugno la Giornata Mondiale del Rifugiato

Magenta/Casa Vincenziana: il 20 giugno la Giornata Mondiale del Rifugiato”

La giornata vuole essere un momento di raccolta con la comunità per accogliere queste persone e cercare di farle integrare con le comunità locali.

DOMENICA 18 L'UNHCR assieme all'Associazione Italiana Calciatori e Liberi Nantes, squadra di calcio formata da rifugiati di diverse nazionalità, affiliata all'Uisp Roma, organizza domenica 18 giugno una partita amichevole tra una squadra di stelle del calcio e dello spettacolo e la Liberi Nantes. Martedì 20 giugno alle ore 18.30 in piazza Kursaal si svolgerà la prima parte del Treno dei Diritti di intrattenimento musicale. L'UNHCR, insieme a Food Sweet Food, in collaborazione con Eataly e le volontarie dell'associazione Festina Lente, organizzano una serie di eventi culinari per aprire le cucine dei ristoranti a rifugiati chef. Mercoledì 21 giugno alle 20.30 padre Moussie sarà intervistato dalla giornalista Romina Gobbo in un incontro pubblico che si terrà nella Sala Da Ponte di Bassano.

Arte #WithRefugees: un'installazione presso il Museo MAXXI, Roma (20-25/06) e una mostra fotografica presso la Galleria Alberto Sordi, Roma (11-25/06).

Nella serata, dalle 19.30, nella Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di corso Galileo Ferraris 266, verrà proposto il progetto Melting Pot, promosso dal Centro Interculturale e dalla Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus, con due iniziative culturali volte a favorire l'accoglienza e l'inclusione dei richiedenti o titolari di protezione internazionale o umanitaria inseriti nel Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) attuato dal Servizio Stranieri della Direzione Politiche Sociali del Comune di Torino.

L'installazione, realizzata dall'artista dopo un lungo lavoro di studio, interiorizzazione ed elaborazione del tema delle migrazioni forzate, è costituita da un drappo blu di seta sul quale è ricamata una linea bianca, accompagnato da una catasta di 23.598 legnetti di 10 centimetri che rappresentano appunto tutte le persone che hanno perso la vita tra il 2000 e il 2014 nella speranza di un'esistenza più umana. Crediamo sia importante che ognuno, ad ogni livello, si assuma la sua parte di responsabilità. Si partirà col ringraziamento ufficiale dell'Amministrazione comunale a tutti i richiedenti asilo e rifugiati ospitati in città che nel 2016 hanno prestato la loro opera come volontari civici, attraverso la partecipazione al Piedibus e alle attività di pulizia e manutenzione degli spazi cittadini.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato