Economia

Ius soli: Grillo, pastrocchio invotabile

Ius soli: Grillo, pastrocchio invotabile”

Questa legge sarà ulteriore incentivo agli insostenibili flussi migratori che stanno arrivando sulle nostre coste e trasformerà i bambini in merce di scambio per ottenere permessi di soggiorno facili per tutti che si dichiareranno loro genitori. Il sindaco Merola è intervenuto con un Tweet: "Approvare lo Ius Soli, un atto di civiltà". "Mi auguro che il Parlamento lo faccia molto presto nelle prossime settimane", ha detto il premier Paolo Gentiloni a Bologna a 'RepIdee'.

Non si arresta la discussione in merito allo Ius soli, il ddl sulla cittadinanza agli stranieri nati su suolo italiano. "Trattasi non di legge, ma di pastrocchio invotabile", scrive il leader del M5S in un post dal titolo 'Il MoVimento 5 Stelle fa l'alleanza con gli italiani'. Lo sottolinea Beppe Grillo in un intervento sul suo blog. "Per questi motivi il MoVimento 5 Stelle, coerentemente con quanto già fatto alla Camera, sul tema dello Ius Soli esprimerà voto di astensione".

"È vergognoso - insiste il garante M5S - tenere il Parlamento in stallo per discutere di provvedimenti senza capo né coda, mentre non si fa nulla per dare una mano alle famiglie italiane che si trovano in grande difficoltà economica: secondo l'Istat sono l'11,9% del totale, ovvero 7 milioni e 209mila persone che nel 2016 si sono trovate nelle condizioni di 'grave deprivazione materiale'". "E non è l'esclusione, ma il dialogo e l'inclusione". Non bisogna lasciare nessuno spazio all'idea che con questa decisione noi sottovalutiamo l'importanza della nostra cultura, della nostra identità.

"A giugno, lei ha anche presentato alla Camera una proposta di legge sul "diritto di cittadinanza", a metà strada fra ius soli e ius sanguinis". Si gioca la partita dell'immigrazione.

Ora, fa ovviamente sorridere che i 5 Stelle, che ogni tanto usano la parola d'ordine "sovranità", dicano che per fare una legge ci vuole l'accordo con il resto dell'Unione Europea.

Da una parte si agiterà la minaccia della sostituzione etnica o del terrorismo, dall'altra saranno usati i volti dei bambini ed i morti in mare per generare le emozioni più forti. Lo ius soli è "un fatto di civiltà che non può essere spacciato come questione che riguarda l'invasione di migranti che da Lampedusa sta subendo il nostro paese", rileva Casini. "La Lega che ha provocato il caos al Senato - osserva Casini - per anni ha gestito il ministero dell'Interno e il ministro leghista Roberto Maroni, che è persona seria, non ha applicato la ricetta di Salvini semplicemente perché è inapplicabile, fatta solo per essere venduta nel supermarket della campagna elettorale, ma la stessa di Alfano e di Minniti".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato