Intrattenimento

Gigi D'Alessio, chiesti 3 anni di carcere per lite con i paparazzi

Gigi D'Alessio, chiesti 3 anni di carcere per lite con i paparazzi”

La Procura di Roma ha chiesto una condanna a tre anni di carcere per il cantante napoletano, accusato di rapina. Secondo quanto raccontato dall'artista partenopeo, i paparazzi inizialmente erano giunti all'accordo pacifico di consegnare le macchine fotografiche affinché D'Alessio potesse verificare che non fossero state scattate foto.

La sentenza è prevista per giovedì 22 giugno. Il giudici della prima sezione penale del Tribunale di Roma dovranno decidere se accettare o meno la richiesta di condanna del pm Cristiana Macchiusi. Nelle udienze preliminare il cantante si era difeso negando la rapina: "Non è certo mia abitudine litigare, ero a casa mia all'Olgiata e fui avvertito dai custodi che erano stati allontanati due paparazzi che cercavano di fotografare la mia abitazione".

"Di fronte all'insistenza dei paparazzi che non volevano andarsene da lì - aveva spiegato D'Alessio - decisi di affrontarli assieme a Roberto Di Maria (suo collaboratore, anche lui imputato, ndr); volarono parole grosse e ci fu anche una colluttazione. Loro si misero di fronte a casa mia, appostandosi sulla braccianese da dove si vede bene la mia casa", ha dichiarato. Le macchine fotografiche - ha concluso - non le presi per impadronirmene ma furono i fotografi a consegnarmele per dimostrare che non avevano fatto foto. "Ai carabinieri poi diedi i borsoni con gli apparecchi e loro stesero un regolare verbale".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato