Intrattenimento

Esplosione a Milano, condannato allʼergastolo Giuseppe Pellicanò

Esplosione a Milano, condannato allʼergastolo Giuseppe Pellicanò”

Dagli accertamenti era emerso che quando Micaela Masella, appena alzata, chiuse la valvola dell' impianto della cucina, dopo essersi accorta della fuga di gas, con il suo "gesto" evitò "conseguenze anche peggiori" perché se non l'avesse fatto a seguito della deflagrazione avrebbe potuto svilupparsi anche "un incendio".

Perde la patria potestà sulle figlie: Con la sentenza, Pellicanò è stato anche dichiarato decaduto dalla potestà genitoriale sulle due bambine.

Condannato all'ergastolo Giuseppe Pellicanò, il pubblicitario arrestato per aver svitato il tubo del gas della cucina del suo appartamento provocando un'esplosione nella palazzina di via Brioschi a Milano nel giugno 2016 e uccidendo la sua ex compagna Micaela Masella, la coppia di vicini di casa marchigiani, Chiara Magnamassa e Riccardo Maglianesi, e ferendo gravemente le sue due bimbe.

Lo ha deciso il gup Chiara Valori nel processo abbreviato accogliendo la richiesta del pm Elio Ramondini e disposto la condanna all'ergastolo per l'uomo imputato di strage e devastazione aggravata. "Segnale - fa notare l'avvocato della famiglia Masella, Franco Rossi Galante - che il giudice non ha considerato la seminfermità nel prendere la sua decisione".

Ora Pellicanò - come riportato da Repubblica - rischia di non essere più tecnicamente padre delle due figlie naturali: il tribunale per i minorenni, che aveva temporaneamente affidato le due figlie ai nonni materni, ha fatto decadere l'uomo dal vincolo di genitorialità.

Provvisionali per circa 1,5 milioni di euro, invece, sono andate complessivamente ai familiari dei due fidanzati marchigiani.

Risarcimenti da 3mila euro anche per gli altri condomini a cui sono stati danneggiati gli appartamenti. Il legale di parte civile ha chiesto un risarcimento di 1,2 milioni per genitori e fratello di Chiara. La difesa aveva sostenuto che il pubblicitario non aveva intenzione di uccidere che ha tentato di dimostrare che non si figuravano i reati di strage e devastazione.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato