Medicina

Danimarca U21-Italia U21, le formazioni ufficiali: Petagna prima punta

Danimarca U21-Italia U21, le formazioni ufficiali: Petagna prima punta”

Passano i minuti e si chiude un primo tempo nel quale si è vista un'Italia troppo lenta e spenta.

Nella ripresa la giovane Italia torna in campo con un atteggiamento diverso.

Il primo europeo under-21 a 12 squadre della storia si apre con un insaporito 0-0 tra Svezia e Inghilterra, seguito da una sconfitta dei padroni di casa contro la Slovacchia (con gol dell'"italiano" Valjent, della Ternana). Stavolta c'è un angolo battuto dalla destra da Bernardeschi, la palla perviene sulla fascia opposta a Chiesa, che pennella un ottimo cross su cui si catapulta un Petagna inconcludente fino a quel momento, che sigla il 2-0 finale. Continua ad attaccare l'Under, e al 21' arriva il primo cambio con l'inserimento di Chiesa al posto di Berardi, che lascia il campo tra gli applausi. La Germania si sveglia solo alla mezz'ora con un palo di Gnabry, poco altro se non per il gol di Meyer allo scadere della prima metà di partita, ma sul piano del gioco poteva starci anche un pareggio.

Anche la Danimarca gioca le sue carte.

Abbraccia tutti, al triplice fischio, il tecnico di Di Biagio. A novembre 2016 le due squadre si sono affrontate in una gara amichevole finita a reti bianche ma ci si augura che le motivazioni della serata portino la nostra nazionale ad un risultato ben diverso.

"Su questo gruppo non ho dubbi". Un minuto più tardi ancora Hjulsager ci prova nuovamente a giro dalla distanza, costringendo Donnarumma a distendersi per respingere il tiro. Era importante vincere, abbiamo cercato di metterci la maggiore intensità possibile. "Nella ripresa siamo partiti con un'altra carica, abbiamo dato maggiore ritmo alla gara e alla fine abbiamo raggiunto il nostro obiettivo".

La seconda partita è in programma per mercoledì quando l'Italia incontrerà la Repubblica Ceca.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato