Medicina

Botulino: 2 studenti gravi dopo aver mangiato conserve. ALLARME BOTULINO

Botulino: 2 studenti gravi dopo aver mangiato conserve. ALLARME BOTULINO”

Nella notte tra sabato 17 e domenica 18 giugno due studenti sono stati ricoverati nel reparto di rianimazione del Santa Maria della Misericordia, a Perugia, a causa di un'intossicazione alimentare da botulino: le condizioni sono stazionarie con prognosi riservata. Dopo aver consumato alcuni alimenti, i due studenti hanno cominciato ad accusare malori durante la notte: forte nausea e dolori di stomaco i sintomi più aggressivi che li hanno spinti a chiamare i soccorsi. Colpa, secondo le prime ricostruzioni, la sera prima avevano entrambi cenato con il pacco di cibo inviato da una delle due famiglie di uno dei due, uno originario della provincia di Lecce e un altro di Viterbo. Per questi motivi le conserve devono essere opportunamente trattate al fine di scongiurare gravi conseguenze che possono comportare anche il decesso.

Alimenti sottovuoto, l'indiziato numero uno è il botulino.

Uno dei due ragazzi avrebbe avuto anche un arresto cardiaco. A causare i malori ai due studenti fuori sede, secondo quanto rende noto l'ufficio stampa dell'azienda ospedaliera perugine, sarebbe stata un'intossicazione da botulino, poi confermata dai test, dovuta probabilmente al consumo di conserve casalinghe non perfettamente sigillate o cibi mal conservati. Giornata particolarmente intensa comunque per il Pronto soccorso. Sette persone in codice rosso (oltre ai due ragazzi anche due incidenti stradali, con uno particolarmente grave per un 51enne) e circa trenta codici gialli. Richiamati in servizio i medici reperibili.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato