Esteri

Aggressione a gendarmi sugli Champs Elysées: "Un atto terroristico"

Aggressione a gendarmi sugli Champs Elysées:

Non ci sono feriti, il mezzo sarebbe esploso. Probabilmente per la presenza delle bombole gli artificieri sono all'opera nell'area. L'aggressore è stato estratto dalla sua vettura "gravemente ferito".

Un uomo si è diretto volontariamente con un'auto contro un furgone della polizia sugli Champs-Elysées, nel pomeriggio a Parigi. Il procuratore antiterrorismo di Parigi ha aperto un'indagine. Si tratta di un individuo di 31 anni, conosciuto dall'intelligence e - secondo 'Le Parisien' classificato come sospetto radicalizzato. Esattamente nei pressi dell'Eliseo, ovvero proprio dove questa sera il Presidente Emmanuel Macron riceverà il Re di Giordania, Abdallah II. Ne consegue infatti la sua esplosione dopo l'impatto con la camionetta della Polizia. I gendarmi hanno creato un cordone di sicurezza ed hanno transennato l'area. Lo annuncia la prefettura, che esorta ad evitare la zona. Per motivi di sicurezza, ovviamente, sono state chiuse le fermate della metro circostanti, in questo caso la Champs-Elysées Clemenceau. Sulla vicenda - secondo quanto riporta 'La Repubblica' - sta indagando l'Anti Terrorismo. Stando alle prime informazioni, era noto alle forze dell'ordine.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato