Esteri

Abusivismo, gli demoliscono la casa: muore

Abusivismo, gli demoliscono la casa: muore”

Dalla politica sorda alle esigenze dei più deboli io mi allontano. Il senatore Ciro Falanga annuncia le sue dimissioni, lascia Palazzo Madama.

Eboli, aveva 64 anni Salvatore Garofalo e abitava a Campolongo da trent'anni, aveva una casa abusiva, ed è morto in seguito per infarto mentre gliela abbattevano.

Come racconta il portale Ottopagine, il senatore Ciro Falanga ha annunciato le dimissioni e queste sono le sue motivazioni: "Il provvedimento è all'esame della Commissione Giustizia della Camera. Ma più che di case parliamo di manufatti".

Per gli ambientalisti la norma incentiva i costruttori abusivi a completare velocemente gli edifici e ad andarci ad abitare.

I VERDI CONTRARI. Secondo i Verdi, se la legge venisse definitivamente approvato, "produrrà effetti di continue violazioni", perché "introduce l'abusivismo di necessità e le case abitate non saranno abbattute, perché collocate per ultime nell'ordine di priorità anche se si trovano in zone vincolate dal punto di vista ambientale e idrogeologico". Non posso accettare che la gente inizi a morire a causa del mero calcolo parlamentare di qualche gruppo che fa dell'essere contro sempre e comunque la propria unica bandiera.

Annuncio pertanto le mie dimissioni da Senatore della Repubblica che consegnerò domani al Presidente Grasso, ritenendo inaccettabile che su temi dal grande impatto sociale come questo prevalgano gli interessi politici su quelli dei cittadini. Erano appena iniziate le operazioni di recinzione del cantiere quando l'uomo ha accusato un malore: è stato stroncato da un infarto. Che si è rivelato fatale.

La vicenda era cominciata nel 1998 e, dopo una serie di battaglie in tribunale, nonostante il pensionato avesse presentato una richiesta di concessione in sanatoria al Comune di Eboli, il procuratore si è espresso per l'abbattimento della sua abitazione prima che l'amministrazione del comune del Salernitano si pronunciasse sulla richiesta presentata dalla vittima, decisione che non ha mancato di far riaprire il dibattito sulla questione dell'abusivismo edilizio e sulla demolizione delle abitazioni considerate fuorilegge.

L'episodio di Eboli è avvenuto nella mattina di lunedì; la costruzione sorgeva in una zona dove erano state individuate 12 case fuorilegge. Tutto cambia quando le abitazioni da demolire appartengono a famiglie che ci vivono.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato