Economia

Fca, Marchionne: "Piena occupazione in Italia nel 2018"

Fca, Marchionne:

Parola di Sergio Marchionne, che a Lido di Venezia presiede il Consiglio Italia-Usa. "Mettere sopra questa roba una superstar, gente che non smazza.", ha continuato l'ad di Fca, spiegando perchè ritiene migliore una scelta interna.

Sergio Marchionne ribadisce l'intenzione di lasciare Fiat Chrysler (Fca) nei primi mesi del 2019 e dice che il caso delle emissioni negli Stati Uniti non avrà conseguenze sugli obiettivi del piano al 2018.

Attualmente il gruppo rappresenta il terzo costruttore del Vecchio Continente, avendo superato in questa speciale graduatoria, la Ford. Oggi non sto negoziando con nessuno", spiega L'amministratore delegato di Fca esclude un incontro nell'immediato con i sindacati: "li vedrò quando sarà aggiornato il piano dei modelli. "In questo momento ci sono ammortizzatori sociali a Mirafiori, abbiamo appena rinnovato i contratti di solidarietà a Pomigliano".

Lo stabilimento campano aspetta un nuovo modello ma non si saprà nell'immediato.

La Fiom parla di "un futuro molto incerto" per il Gianbattista Vico. E, alla domanda sui tempi per raggiungere un eventuale accordo con gli USA, in merito alla vicenda delle presunte emissioni diesel fuori norma, ha risposto: "Una scadenza non c'è, siamo stati chiari con la proposta che abbiamo fatto, su come rimediare il problema, stiamo discutendo con loro".

Per Marchionne, in uscita dall'azienda nel 2019, il lavoro da fare è ancora moltissimo. Come riporta il Giornale, il presidente Fca, John Elkann, starebbe pensando "a maggiori deleghe tra i manager" rispetto alla situazione attuale, che vede Marchionne plenipotenziario. Il progetto in questione sarà, a meno di improbabili sorprese, il nuovo SUV di segmento E di casa Alfa Romeo che, secondo gli ultimi report, potrebbe chiamarsi Alfa Romeo Castello.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato